NextRiot

Affrontare il Feedback

March 2, 2019 • ☕️ 3 min read

Le ultime settimane sono state molto frenetiche. Abbiamo finalmente rilasciato una versione stabile di [React Hooks] (https://reactjs.org/blog/2019/02/06/react-v16.8.0.html) e la prima [traduzione del sito web di React] (https: / /reactjs.org/blog/2019/02/23/is-react-translated-yet.html). Entrambi questi progetti hanno significato molto per me, e rilasciarli è stato grandioso.

Tuttavia, mi sento anche maggiormente sotto pressione ora che sono sottoposto all’esame minuziono che arriva quando si contrassegna qualcosa come stabile. Gli Hooks sono molto nuovi, stiamo ancora cercando di capire le “best practices” per alcuni dei pattern meno comuni - sia internamente a Facebook che nelle discussioni su GitHub. Ma più tempo ci mettiamo per documentarli e farli rispettare (ad esempio con i warning), maggiore è il rischio che qualcuno crei un corso o che scriva un articolo usando un pattern sbagliato senza rendersene conto. È difficile non sentirsi almeno in parte responsabili quando ciò accade.

La maggior parte di ciò me lo impongo da solo. Nessuno, tecnicamente, si aspetta che io me ne curi. Tuttavia lo faccio.

Mantenere un uquilibrio tra fornire una guida e imparare dalle persone che utilizzano un’API a dalle loro esperienze può avere un certo costo. Soprattutto quando non conosci ancora tutte le risposte. Nelle scorse settimane, ho avuto un paio di notti in cui non ricordo di aver dormito affatto a causa di un interminabile monologo interno.

Ho notato che ho un particolare insieme di cause che possono innescare questa condizione. Quindi sono più attento a evitarle. Nel caso sia utile a qualcun altro, ecco una serie di regole che sto cercando di seguire e che sembrano empiricamente aiutare:

  • Non bere più di due tazze di caffè. Il caffè è mio amico. Ho provato a rinunciare alla caffeina per alcuni mesi e ho avuto mal di testa durati oltre il periodo di tolleranza. Il caffè in realtà mi aiuta (forse qualcosa legato alla pressione sanguigna?) ma con moderazione. Bere più di due tazze mi lascia troppo su di giri.

  • Non discutere con gli estranei dopo le 9 di sera. Adoro discutere di cose su Twitter, e non sono estraneo a disaccordi occasionali. Alcuni di essi possono diventare emotivamente piuttosto prosciuganti - specialmente quando le persone assumono cattive intenzioni. Anche se provo a mantenere un tono amichevole, questo genere di cose fa male e poi mi agito troppo per addormentarmi. Quindi sto cercando di evitare di leggere qualsiasi feedback la sera.

  • Non saltare i pasti o mangiare dopo le 20:00. Questa qui è strana. (Non lo dimenticare, sto solo descrivendo ciò che funziona per me!) In generale sono stato abbastanza flessibile con i pasti. Ma ultimamente ho notato che ogni volta che mi sveglio alle 5 del mattino e non riesco ad addormentarmi, mi sento lo stomaco pesante. Non so se questa sia la ragione o la conseguenza di una mente ronzante, ma c’è una correlazione. Prenditi cura del tuo intestino.

  • Non pubblicare articoli poco prima di andare a letto. Ogni volta che condivido qualcosa, sono un po’ emozionato e nervoso riguardo il feedback. (Qualcuno lo noterà? È troppo controverso? Come si classificherà sui siti aggregatori? Alla gente piace leggerlo?) Ho trovato utile lasciare un buffer di qualche ora per il feedback iniziale in modo che la curiosità e i nervi non mi sveglino poche ore dopo.

  • Non sdraiarsi cercando di addormentarsi. Qualche volta, mi svegliavo alle 5 del mattino e poi rimanevo a letto fino alle 10 del mattino nel vano tentativo di rilassarmi. Questo per me non funziona. Tuttavia, ho notato che se faccio semplicemente quello che mi pare (scrivere del codice, leggere un po’ di spazzatura online, mangiare una banana), alla fine mi addormento. Dividere la notte in due metà sembra un po’ imbarazzante, ma è comunque meglio che non dormire affatto.

Il problema, scavando più a fondo, è che sono irrequieto quando so che c’è un problema ma non ho ancora una soluzione pronta. Ad esempio scrivere della documentazione, correggere un bug o condividere un’idea. Questo modo di fare può essere utile ma a un certo punto non ripaga.

Le tecniche sopra riportate mi aiutano a ridurre l’ansia al punto in cui il mio modo di fare è produttivo. Ma dovrei stare attento. È importante essere circondati da persone che sanno dire quando stai andando fuori dai binari. Mi sento grato di averli.